Corso di Liturgia

Tutti i lunedì a partire dal primo ottobre 2018 alle ore 21:00

Programma dal Catechismo della Chiesa Cattolica nn. 1066-1700.

 

SEZIONE PRIMA
L’ECONOMIA SACRAMENTALE

CAPITOLO PRIMO
Il mistero pasquale nel tempo della Chiesa

Articolo 1: Liturgia – Opera della Santissima Trinità

I. Il Padre, sorgente e fine della liturgia (1077-1083)
II. L’opera di Cristo nella liturgia  (1084-1090)
Cristo glorificato…  – …dalla Chiesa degli Apostoli… – …è presente nella liturgia terrestre…  – …che partecipa alla liturgia celeste
III. Lo Spirito Santo e la Chiesa nella liturgia (1091-1109)
Lo Spirito Santo prepara ad accogliere Cristo – Lo Spirito Santo ricorda il mistero di Cristo – Lo Spirito Santo attualizza il mistero di Cristo – La comunione dello Spirito Santo
In sintesi (1110-1112)

Articolo 2: Il mistero pasquale nei sacramenti della Chiesa

I. I sacramenti di Cristo (1114-1116)
II. I sacramenti della Chiesa (1117-1121)
III. I sacramenti della fede (1122-1126)
IV. I sacramenti della salvezza (1127-1129)
V. I sacramenti della vita eterna (1130)
In sintesi (1131-1134)

CAPITOLO SECONDO
La celebrazione sacramentale del mistero pasquale

Articolo 1: Celebrare la liturgia della Chiesa

I. Chi celebra? (1136-1144)
I celebranti della liturgia celeste – I celebranti della liturgia sacramentale
II. Come celebrare? (1145-1162)
Segni e simboli – Parole e azioni – Canto e musica – Le sacre immagini
III. Quando celebrare? (1163-1178)
Il tempo liturgico – Il giorno del Signore – L’anno liturgico – Il Santorale nell’anno liturgico – La liturgia delle Ore
IV. Dove celebrare? (1179-1186)
In sintesi (1187-1199)

Articolo 2: Diversità liturgica e unità del mistero

Tradizioni liturgiche e cattolicità della Chiesa (1200-1203)
Liturgia e culture (1204-1206)
In sintesi (1207-1209)

SEZIONE SECONDA
I SETTE SACRAMENTI DELLA CHIESA

CAPITOLO PRIMO
I sacramenti dell’iniziazione cristiana.

Articolo 1: Il sacramento del Battesimo

I. Come viene chiamato questo sacramento? (1214-1216)
II. Il Battesimo nell’Economia della salvezza (1217-1228)
Le prefigurazioni del Battesimo nell’Antica Alleanza – Il battesimo di Cristo – Il Battesimo nella Chiesa
III. Come viene celebrato il sacramento del Battesimo (1229-1245)
L’iniziazione cristiana – La mistagogia della celebrazione
IV. Chi può ricevere il Battesimo? (1246-1255)
Il Battesimo degli adulti – Il Battesimo dei bambini – Fede e Battesimo
V. Chi può battezzare? (1256)
VI. La necessità del Battesimo (1257-1261)
VII. La grazia del Battesimo (1262-1274)
Per la remissione dei peccati – « Una nuova creatura » – Incorporati alla Chiesa, corpo di Cristo – Il vincolo sacramentale dell’unità dei cristiani – Un sigillo spirituale indelebile…
In sintesi (1275-1284)

Articolo 2: Il sacramento della Confermazione

I. La Confermazione nell’Economia della salvezza (1286-1292)
Due tradizioni: l’Oriente e l’Occidente
II. I segni e il rito della Confermazione (1293-1301)
La celebrazione della Confermazione
III. Gli effetti della Confermazione (1302-1305)
IV. Chi può ricevere questo sacramento? (1306-1311)
V. Il ministro della Confermazione (1312-1314)
In sintesi (1315-1321)

Articolo 3: Il sacramento dell’Eucaristia

I. L’Eucaristia – fonte e culmine della vita ecclesiale (1324-1327)
II. Come viene chiamato questo sacramento? (1328-1332)
III. L’Eucaristia nell’Economia della salvezza (1333-1344)
I segni del pane e del vino – L’istituzione dell’Eucaristia – « Fate questo in memoria di me »
IV. La celebrazione liturgica dell’Eucaristia (1345-1355)
La Messa lungo i secoli – Lo svolgimento della celebrazione
V. Il sacrificio sacramentale: azione di grazie, memoriale, presenza  (1356-1381)
L’azione di grazie e la lode al Padre – Il memoriale del sacrificio di Cristo e del suo corpo, la Chiesa – La presenza di Cristo operata dalla potenza della sua Parola e dello Spirito Santo
VI. Il banchetto pasquale (1382-1401)
« Prendete e mangiatene tutti »: la Comunione – I frutti della Comunione
VII. L’Eucaristia – « Pegno della gloria futura » (1402-1405)
In sintesi (1406-1419)

CAPITOLO SECONDO
I sacramenti di guarigione

Articolo 4: Il sacramento della Penitenza e della Riconciliazione

I. Come viene chiamato questo sacramento? (1423-1424)
II. Perché un sacramento della Riconciliazione dopo il Battesimo? (1425-1426)
III. La conversione dei battezzati (1427-1429)
IV. La penitenza interiore (1430-1433)
V. Le molteplici forme della penitenza nella vita cristiana (1434-1439)
VI. Il sacramento della Penitenza e della Riconciliazione (1440-1449)
Dio solo perdona il peccato – Riconciliazione con la Chiesa – Il sacramento del perdono
VII. Gli atti del penitente (1450-1460)
La contrizione – La confessione dei peccati – La soddisfazione
VIII. Il ministro di questo sacramento (1461-1467)
IX. Gli effetti di questo sacramento (1468-1470)
X. Le indulgenze (1471-1479)
Che cos’è l’indulgenza? – Le pene del peccato – Nella comunione dei santi – Ottenere l’indulgenza di Dio mediante la Chiesa
XI. La celebrazione del sacramento della Penitenza 1480-1484)
In sintesi (1485-1498)

Articolo 5: L’Unzione degli infermi

I. Suoi fondamenti nell’Economia della salvezza (1500-1513)
La malattia nella vita umana – Il malato di fronte a Dio – Cristo-medico – « Guarite gli infermi… » – Un sacramento degli infermi
II. Chi riceve e chi amministra questo sacramento? (1514-1516)
In caso di malattia grave… – « …chiami a sé i presbiteri della Chiesa »
III. Come si celebra questo sacramento? (1517-1519)
IV. Gli effetti della celebrazione di questo sacramento (1520-1523)
V. Il viatico, ultimo sacramento del cristiano (1524-1525)
In sintesi (1526-1532)

CAPITOLO TERZO
I sacramenti al servizio della comunione

Articolo 6: Il sacramento dell’Ordine

I. Perché il nome di sacramento dell’Ordine? (1537-1538)
II. Il sacramento dell’Ordine nell’Economia della salvezza (1539-1553)
Il sacerdozio dell’Antica Alleanza – L’unico sacerdozio di Cristo – Due partecipazioni all’unico sacerdozio di Cristo – In persona di Cristo Capo…  – …« a nome di tutta la Chiesa »
III. I tre gradi del sacramento dell’Ordine (1554-1571)
L’ordinazione episcopale – pienezza del sacramento dell’Ordine – L’ordinazione dei presbiteri – cooperatori dei Vescovi – L’ordinazione dei diaconi – « per il servizio »
IV. La celebrazione di questo sacramento (1572-1574)
V. Chi può conferire questo sacramento? (1575-1576)
VI. Chi può ricevere questo sacramento? (1577-1580)
VII. Gli effetti del sacramento dell’Ordine (1581-1589)
Il carattere indelebile – La grazia dello Spirito Santo
In sintesi (1590-1600)

Articolo 7: Il sacramento del Matrimonio

I. Il Matrimonio nel disegno di Dio (1602-1620)
Il matrimonio nell’ordine della creazione – Il matrimonio sotto il regime del peccato – Il matrimonio sotto la pedagogia della Legge – Il matrimonio nel Signore – La verginità per il Regno
II. La celebrazione del Matrimonio (1621-1624)
III. Il consenso matrimoniale (1625-1637)
I matrimoni misti e la disparità di culto
IV. Gli effetti del sacramento del Matrimonio (1638-1642)
Il vincolo matrimoniale, 460 – La grazia del sacramento del Matrimonio
V. I beni e le esigenze dell’amore coniugale (1643-1654)
L’unità e l’indissolubilità del Matrimonio – La fedeltà dell’amore coniugale – L’apertura alla fecondità
VI. La Chiesa domestica (1655-1658)
In sintesi (1659-1666)

CAPITOLO QUARTO
Le altre celebrazioni liturgiche

Articolo 1: I sacramentali

I tratti caratteristici dei sacramentali (1668-1670)
Le varie forme di sacramentali (1670-1673)
La religiosità popolare (1674-1676)
In sintesi (1677-1679)

Articolo 2: Le esequie cristiane

I. L’ultima pasqua del cristiano (1681-1683)
II. La celebrazione delle esequie (1684-1690)

***

Il Corso si svolge nella Sala Capitolare del Palazzo della Cancelleria con accesso da Corso Vittorio n. 178 b.